lunedì 8 febbraio 2016

I migliori Omega 3 per la Dieta a Zona


Buongiorno, sto per iniziare la dieta a zona. Visto che si parla tanto di omega 3, perchè sono importanti per la dieta e per stare bene, vi chiedevo un consiglio su quale integratore acquistare.

Grazie per averci scritto. Le caratteristiche ideali di un omega 3, che vada bene per la dieta a zona e per favorire uno stato di benessere ottimale, le ha delineate lo stesso Barry Sears, il biochimico ideatore della zona ed esperto a livello internazionale di omega 3 (veda chi è Barry Sears).

Ebbene Sears, ci dice che gli omega 3 che intendiamo assumere devono essere puri, concentrati e sicuri per un uso prolungato anche ad alti dosaggi. Per rispondere a questi requisiti, gli omega 3 devono necessariamente essere prodotti con la distillazione molecolare multipla.

La distillazione molecolare multipla è un sofisticato procedimento sviluppato e perfezionato nel corso degli anni '90 che ha permesso di ottenere olio di pesce di elevatissima qualità privo di tanti inquinanti (mercurio, diossina ecc) che il vecchio olio di fegato di merluzzo poteva contenere.

Sears inoltre ci dice che l'integratore di omega 3 deve avere una concentrazione dei principi attivi (gli omega 3 a catena lunga EPA e DHA) non inferiore al 60% del contenuto della capsula e che l'EPA deve avere una concentrazione doppia rispetto al DHA.

In pratica in una capsula da 1 grammo di olio di pesce, l'EPA deve essere presente nella quantità di 400 mg e il DHA di 200 mg. Questo da luogo al rapporto 2:1 dei principi attivi, indicato da Barry Sears, quale rapporto migliore per la dieta a zona e per un omega 3 utilizzato per il benessere.

Barry Sears ha sempre posto molta attenzione al fatto che l'integratore di omega 3 che decidiamo di acquistare deve avere un grado purezza elevatissimo. Infatti che senso avrebbe assumerne uno per stare meglio e poi rischiare di stare peggio perché contiene sostanze tossiche che inquinano il mare.

Come dicevamo, questo elevatissimo grado di purezza può essere ottenuto con l'impiego della distillazione molecolare multipla nel processo di lavorazione dell'olio di pesce, ma poi chi ci dice (e certifica) che l'integratore effettivamente ha il grado di purezza indicato da Barry Sears?

La risposta a questa domanda è IFOS. Ifos non è altro che l'acronimo che sta per “International Fish Oil Standards Program”, da anni il più noto e famoso programma di certificazione di qualità degli omega 3 esistente al mondo. Il programma IFOS è stato ideato e messo a punto da Nutrasource.

Nutrasource è una società con sede presso la University of Guelph in Canada che analizza e certifica gli omega 3 (di quelle aziende che chiedono di far certificare i propri omega 3) utilizzando tecniche di analisi all'avanguardia tra le più sofisticate e costose a disposizione.

La particolarità del programma IFOS è che i risultati delle analisi (di quelle aziende che passano a pieni voti i test) sono pubblicati - in maniera trasparente - in un database online pubblico, sempre facilmente accessibile, da tutti e in tutto il mondo 24h/24.

Quindi se desideriamo sapere se l'integratore che intendiamo acquistare è puro e di qualità certificata (da IFOS) possiamo consultare questo sito web (link) e cercare nome e numero di lotto dell'integratore. Se il nome dell'integratore è assente, oppure se è assente il numero di lotto...

...allora i casi sono i seguenti. Nel primo l'azienda potrebbe essere assente perchè non ha chiesto di essere certificata oppure lo ha chiesto ma non ha passato i test di qualità. Oppure se è soltanto assente il numero di lotto, l'azienda potrebbe non aver passato i test per quel lotto oppure potrebbe aver fatto effettuare solo test su lotti a campione, di tanto in tanto...

Diciamo subito che Sears consiglia di acquistare omega 3 di quelle aziende che hanno la certificazione IFOS su tutti i lotti di produzione. Lo stesso Sears critica quelle che fanno analizzare solo alcuni lotti a campione (in quanto sarebbe come pensare o far credere che tutte le annate di un vino sono uguali).

Ora un Omega 3 che: 1) centra e supera da anni le specifiche di qualità indicate da Barry Sears, 2) ottiene il massimo punteggio su tutti i lotti di produzione conquistando sempre la certificazione IFOS 5 stelle... è il See Yourself Well prodotto in Canada e da qualche anno reperibile anche in Italia.

I See Yourself Well sono omega 3 di elevatissima di qualità per il fatto anche che sono prodotti nella pregiata forma trigliceride. Tale forma rende gli omega 3 più rapidamente assorbibili a livello intestinale (+50%) rispetto alla forma EE (esteri etilici) di altri comuni integratori reperibili in commercio.

Può trovare gli Omega 3 See Yourself Well in maxi sconto e in offerta prova a questo link: www.zonaomega3.it

lunedì 1 febbraio 2016

Come perdere 8 kg in 30 giorni


Buongiorno, desidero perdere qualche chilo (7-8 kg) per prepararmi all'arrivo della bella stagione e per rientrare negli abiti primaverili ed estivi. Posso farcela in 30 giorni? Che consigli potete darmi?

Grazie per averci scritto. L'obbiettivo di perdere dai 7 agli 8 kg in 30 giorni, ci sembra arduo da raggiungere, ma non impossibile. Scendere tanti kg in poco tempo richiede molta forza di volontà per seguire in maniera costante e scrupolosa la dieta senza sgarrare.

Inoltre è importante anche seguire regolarmente attività fisica, e per regolarmente intendiamo dalle 3 alle 4 volte a settimana. Ovviamente senza eccedere, iniziando con gradualità, facendosi consigliare da un istruttore per sapere come e quali esercizi svolgere e per quanto tempo.

Per la dieta, le consigliamo una dieta a zona “corretta”. Con questo termine intendiamo una dieta con una colazione più proteica (non in zona), un pranzo leggero con un sostituto di un pasto bilanciato in zona e una cena ispirata alla dieta a zona più tradizionale (senza cereali).

Vediamo più in dettaglio. Per fare una colazione più proteica, un tempo le avremmo consigliato un frullato con le proteine concentrate gymline enervit o le proteine enerzona. Oggi le possiamo senz'altro consigliare anche i prodotti CiaoCarb Stage 1.

I prodotti CiaoCarb sono prodotti alimentari ottimi e gustosi appositamente formulati per ridurre l'apporto di carboidrati a favore di un aumento dell'apporto di proteine (Stage 1). Sono prodotti in Italia da un azienda di prim'ordine che si avvale di un'equipe di esperti di altissimo livello.

La colazione è anche il momento migliore per assumere Omega 3. Gli omega 3 sono utili nella dieta per 4 motivi fondamentali (vedi). Barry Sears ne ha parlato nel suo celebre “Magri per Sempre”. I nostri Omega 3 più venduti al Top per qualità, concentrazione e purezza può trovarli a questo link: omega 3 professionali.

Una colazione più proteica, nella prima fase di una dieta, è utile per dare la sveglia al nostro motore metabolico. Al contrario una colazione ristretta non farebbe altro che mettere in modalità “risparmio” il nostro metabolismo, cosa che dobbiamo evitare quando dobbiamo scendere di peso.

Come dicevamo, a pranzo possiamo cavarcela con un pasto fugace fatto con un sostituto bilanciato da 300-400 calorie circa. Sono estremamente utili a tal proposito le nuove barrette enerzona da 2 blocchi “sostituto del pasto” e anche i famosi Istant Meal Enerzona in 3 gusti (tutti i prodotti enerzona in offerta qui).

A pranzo è il momento giusto di inserire un altro integratore. Quello che oggi si chiama coadiuvante la riduzione del grasso corporeo e che un tempo si chiamava “bruciagrassi”. L'azienda Scitec ne ha un'ampia varietà tutti fatti con principi nutritivi naturali.

Noi consigliamo il Revex-16 oppure lo Shredex, che altro non è che un Revex dove uno dei principi attivi, il citrus arantium, è stato sostituito con la carnitina. Una capsula a pranzo per stare alla dose minima consigliata. Il “bruciagrassi” potrà contribuire a mantenere alto lo stimolo metabolico.

A cena, la nostra dieta è ispirata alla dieta a zona nella sua versione più tradizionale, cioè senza cereali. Quindi ampia varietà di contorni cotti e o crudi, un secondo di carne bianca, meglio se pesce, e un paio di frutti per chiudere.

Nelle prime 2 settimane non sono consentiti sgarri. Poi dal terzo fine settimana, è consentito uno strappo alla regola il sabato sera e a pranzo della domenica, ma assolutamente senza esagerare, monitorando sempre la bilancia per capire come il nostro organismo reagisce e smaltisce l'eccesso.

Lo spuntino pomeridiano di cui non abbiamo ancora parlato, è estremamente importante in quanto ci permette di non arrivare a cena con una fame da lupi. Lo spuntino inoltre è in relazione anche all'attività fisica che svolgiamo nel corso del pomeriggio.

Quindi nei giorni in cui non facciamo ginnastica, consumeremo 1 solo spuntino bilanciato. Qui enerzona è di grandissimo aiuto in quanto ne ha una varietà incredibile: cracker, chips, minirock, barrette in tantissimi gusti ecc.

Nei giorni invece in cui faremo attività potremo regolarci consumando 100 calorie bilanciate (l'equivalente di una barretta enerzona) ogni mezz'ora di attività fisica intensa. Altra regola chiave da rispettare per favorire il dimagrimento è bere di più. Mai dimenticarlo!

lunedì 16 novembre 2015

Cosa fare quando il peso non scende più!


"Buongiorno, mi hanno consigliato di contattarvi a causa di una problema che sto riscontrando con la dieta. Sono giorni che il peso è bloccato, non riesco più a scendere di un etto, anzi a volte l'ago della bilancia sale. Cosa posso fare?"

Durante una dieta non è infrequente imbattersi in momenti in cui il peso sembra non scendere più. Tanto impegno, dieta seguita alla lettera e l'ago della bilancia fermo li per giorni interi senza pietà. A quanti di noi è capitato almeno una volta?

Qualcuno in preda allo sconforto arriva a dire: “basta, lascio perdere”, altri quasi per vendicarsi nei confronti di un qualcosa di ignoto che ci mette i bastoni tra le ruote, passano all'estremo opposto: saltano i pasti o fanno giornate di digiuno selvaggio.

Inutile dire che non è questo l'atteggiamento giusto. Perdere peso è un percorso, a volte accidentato, ma è una strada da percorre con pazienza, sapendo che se ci sono ostacoli che possono anteporsi tra noi e la perdita di peso ma che ci sono anche tante soluzioni per porvi rimedio.

Mollare tutto è la scelta perdente. Anche l'altro estremo, il digiuno, non risolve nulla e rischia di mandare in cortocircuito la perdita di peso. Ciò per la privazione a cui si sottopone l'organismo che finirà per cannibalizzare il tessuto muscolare, motore metabolico della perdita di peso.

Ma allora che fare? I lettori del nostro blog, sanno che in più di una occasione abbiamo passato in rassegna diverse possibili soluzioni, tra cui ad esempio aumentare la dose giornaliera di omega 3 e polifenoli e rendere molto più sostanziosa la colazione aumentandone l'apporto proteico.

Oggi parleremo di una specifica categoria di prodotti alimentari che possono rivelarsi la nostra arma segreta vincente per battere il peso che non scende più. La chiave ancora una volta sta nella riduzione temporanea dell'apporto di carboidrati e nell'aumento di quello delle proteine.

Per fare questo possiamo ingozzarci di carne e pesce a pranzo e cena e fare frullati di proteine in polvere a colazione, ma questa scelta se esagerata, alla lunga può non essere tanto salutare, specialmente per chi deve prestare un po' di attenzione alla salute di organi quali fegato e reni.

Preferibile allora mettere in tavola alimenti specificamente studiati nella composizione degli ingredienti per apportare più proteine di alto valore biologico, più fibre e meno carboidrati. CiaoCarb è l'azienda italiana leader che ha fatto proprio questo.

Prodotti alimentari di uso comune, buoni e gustosi, che possiamo inserire in qualsiasi momento della giornata per dare una scossa alla dieta e al nostro metabolismo. Biscotti, crackers, panini, pasta, riso, grissini, toast ecc ecc tutti appositamente prodotti per soddisfare dieta e palato.

Un esempio? Che ne dite di iniziare la giornata con una buonissima crema di cacao e nocciole su un buon toast, formulati per adattarsi a una dieta a basso contenuto di carboidrati e alto tenore di proteine? Incredibile? Non è incredibile... è tutto vero grazie a CiaoCarb. 

Che ne pensate allora di togliersi lo sfizio di fare uno spuntino con un barretta di buon cioccolato e nocciole con più proteine e meno calorie? Non è un sogno. E' CiaoCarb. Per pranzo un buon primo? Nessun problema. Penne rigate, sedani, fusilli o riso. A voi la scelta, grazie a CiaoCarb.

CiaoCarb propone un'amplissima scelta di prodotti per adattarsi a diverse fasi della dieta. Prodotti che possiamo inserire in momenti “strategici” del nostro percorso alimentare per sbloccare il peso che non scende più e per dare gusto e varietà a diete che rischiano di essere (sig!) sempre uguali...

Per maggiori informazioni su CiaoCarb e il suo vasto assortimento prodotti in offerta prova, visita: www.zonaomega3.it/ciaocarb/

mercoledì 28 ottobre 2015

I migliori Omega 3


Buongiorno, desidero iniziare ad assumere un integratore di omega 3. Poichè mi è stato consigliato di assumerne uno molto concentrato e per lungo tempo, vorrei essere sicuro di sceglierne uno di qualità. Potete darmi qualche suggerimento?

La ringraziamo per la domanda che ci pone. Oggi ci sono molti integratori di omega 3 in circolazione. Effettivamente diventa sempre più difficile scegliere bene. Noi abbiamo già avuto modo di parlare dei criteri da prendere in considerazione per fare una buona scelta.

In questo post parleremo di 3 integratori di omega 3, scegliendo i quali potrà senza dubbio sentirsi soddisfatto, con la certezza di aver scelto bene. Si tratta di 3 marche differenti, che hanno la caratteristiche comune di avere la certificazione IFOS a garanzia di concentrazione e purezza.

Il primo integratore di omega 3 che prendiamo in considerazione è il See Yourself Well. Prodotto in Canada e già commercializzato a livello internazionale da più di 10 anni è arrivato in Italia a fine 2010. Nel nostro paese vanta ormai un gran numero di clienti affezionati.

E' un eccellente integratore, considerato che è prodotto nella più pregiata forma trigliceride. Questa forma di produzione, consente una più rapida assimilazione dei preziosi acidi grassi a livello intestinale rispetto alla forma EE (estere etilico), più comune in altri integratori.

Nel See Yourself Well la concentrazione dei principi attivi EPA e DHA, raggiunge e supera il 60% del contenuto della capsula. In ogni capsula vi sono 400 mg EPA e 200 mg DHA. Poiché il rapporto dei principi attivi è 2/1, i See Yourself Well sono in linea con quanto consiglia Barry Sears.

Il secondo integratore di omega 3 che passiamo rassegna è l'Omega 3 rx. Prodotto di origine canadase e commercializzato in Italia dalla Enerzona/Enervit è un ottimo integratore. Nell'Omega 3 rx i principi attivi EPA e DHA toccano il 60% del contenuto della capsula.

Le capsule di questo integratore sono “antireflusso”, per impedire che gli omega 3 possano dare una sensazione di sapore di pesce una volta ingeriti. Questo accorgimento sembra sia utile soprattutto quando gli omega 3 sono prodotti nella forma estere etilico, forma di produzione degli Enerzona.

Poichè il rapporto dei principi attivi EPA e DHA è 2/1 (esattamente come nei See Yourself Well), sono anch'essi in linea con le indicazioni di Barry Sears, quindi adatti a coloro che seguono la dieta a zona.


Il terzo integratore di cui parliamo è Omegavia. Importato in Italia dall'inizio del 2015 è prodotto negli Stati Uniti e venduto in tutto il mondo. Questo ad oggi è probabilmente l'integratore di omega 3 con una delle più alte concentrazione di principi attivi EPA e DHA.

Ogni capsula di Omegavia contiene l'85% di omega 3 totali e l'80% di EPA e DHA. In pratica una capsula di Omegavia è pari circa a 2 capsule degli Enerzona. Prodotto nella forma EE anche le capsule di questo integratore hanno un rivestimento naturale antireflusso.

In Omegavia il rapporto dei principi EPA e DHA è (3/1). Ciò rende lo rende particolarmente indicato ad esempio per agire sui trigliceridi e sul tono dell'umore. Inoltre è tra i pochi omega 3 a livello mondiale ad evere sul certificato IFOS la voce relativa al test per la radioattività.


Può trovare tutti i prodotti di cui abbiamo parlato per poco tempo ancora in Maxi Sconto e offerta Prova a questo link: www.zonaomega3.it

venerdì 16 ottobre 2015

Il Peso non scende più? Ecco le soluzioni!


Buongiorno! Mi sono messo a dieta da un paio di mesi, perchè devo scendere 6 chili circa. I primi 3 chili li ho persi bene nel corso del primo mese, poi ecco che sono iniziati i problemi. Sono praticamente bloccato, non scendo più anche se sono precisissimo con la dieta. Che devo fare?

Si, può accadere. Anzi... accade molto spesso. Quando si fa una dieta, presto o tardi, arriva il momento in cui il peso non scende più. Può anche succedere che il blocco si verifichi più volte durante la fase di dimagrimento. Come fare per superare l'impasse?

Certo non esiste una formula magica, però alcuni consigli utili possiamo darli. Su due soluzioni abbiamo già avuto modo di parlare in precedenza: discutemmo del fatto di aumentare l'apporto quotidiano di omega 3 e di polifenoli antiossidanti.

Gli Omega 3, secondo Barry Sears, influenzano il peso in 4 modi differenti, quindi in un momento di arresto della riduzione del dimagrimento, dobbiamo senz'altro capire se la dose che stiamo assumendo è adeguata al nostro scopo (portarla a 5 grammi di omega 3 EPA e DHA al giorno).

I polifenoli antiossidanti, come spiega Barry Sears, agevolano reazioni biochimiche in cui è coinvolto l'enzima ATP cinasi, promuovendo così la combustione dei grassi di deposito. Ottime fonti di polifenoli sono frutta e verdure “colorate”, il tè verde il Maqui rx Enerzona e un altro validissimo prodotto, autentica miniera di polifenoli antiossidanti (vedi qui).

Detto questo, spostando il discorso alla dieta vera e propria, dobbiamo prima di tutto fare il punto della situazione e chiederci: stiamo davvero seguendo in maniera meticolosa la dieta o stiamo iniziando a spizzicare qualcosa di tanto in tanto perchè ci siamo stancati?

Spesso si verifica proprio questo, oppure no, siamo veramente precisi nell'attenerci al nostro schema. Ciò che non cambia comunque è la soluzione al problema. Bisogna sorprendere l'organismo, cambiando impostazione della dieta.

L'organismo infatti si stanca di una schema sempre uguale, portandoci poco alla volta fuori strada (tendenza a spizzicare) oppure, va incontro ad abitudine. In questo caso dopo settimane o mesi di dieta sempre uguale, seguita scrupolosamente, il metabolismo si adegua al ridotto apporto calorico.

Le soluzioni possono essere molteplici. Si va dal cambiare la quantità e la composizione dei pasti, impegnarsi a bere più acqua nel corso della giornata, fino alla variazione del tipo e del livello di attività fisica. I primi interventi sulla dieta riguardano innanzitutto la colazione.

La colazione deve e può essere più ricca. L'apporto proteico dovrebbe senz'altro aumentare. Un modo piacevole per fare questo è bere un frullato fatto con frutti di bosco, un paio di misurini di omega 3 liquido e un misurino di proteine enerzona (whey 90% o soia 90%).

Il pranzo potrebbe essere “libero”, sempre inquadrato secondo i criteri della zona. Quindi: piatto di vegetali, un secondo magro di pesce (merluzzo, rombo, coda di rospo) o carne bianca, un frutto grande a basso indice glicemico e un cucchiaio d'olio di condimento.

Per la cena potremmo risolverci con una vellutata enerzona, da alternare nel corso della settimana con un piatto simile a quello del pranzo e/o un piatto di fusilli enerzona 1 o 2 volte a settimana. Per quando concerne gli spuntini, limitarsi a quello di metà pomeriggio.

Chiudiamo accenando all'attività fisica. Consigliatissimo il movimento aerobico (passeggiata a passo veloce) superiore alla mezz'ora il più spesso possibile. Da evitare l'esercizio anaerobico (potenziamento) in quanto l'aumento della massa muscolare è controproducente alla riduzione di peso.

martedì 13 ottobre 2015

Come perdere 10 chili... Subito!



Buongiorno, c'è un modo per dimagrire rapidamente? Devo perdere 10 chili. Però non voglio diventare flaccida. Voglio conservare la massa magra per modellare il fisico e voglio perdere solo grasso. Aiuto! 

Grazie per averci contattato. Un modo per scendere di peso rapidamente e bene, conservando la massa magra (per modellare il proprio corpo) e bruciando il più possibile la massa grassa c'è ed è la dieta a zona. Suggeriamo però di seguire questa dieta nella versione più vicina a quella originaria. 

Si tratta in sostanza della dieta a zona senza amidi di pane e pasta e altri carboidrati “complessi”, a favore dei carboidrati semplici contenuti in frutta e verdura (cotta e cruda). Niente di complicato ovviamente! Anzi, tutto molto semplice e lineare. 

Per la colazione, le consigliamo di utilizzare i prodotti Enerzona. In questa maniera non dovrà impazzire perdendo tempo a bilanciare proteine, carboidrati e grassi. Enerzona propone diverse opzioni tutto pratiche e gustosissime, in primis: muesli e frollini (cacao, cocco, nocciola e avena). 

Il nostro specifico consiglio per la colazione è quello di tenersi alla larga dal latte e di preferire una buona tazza di tè verde (ricco di polifenoli antiossidanti, acceleratori del metabolismo) da bere con i buonissimi frollini enerzona. Faccia una colazione sostanziosa anche con 12 frollini. 

Per gli spuntini di metà mattina e/o metà pomeriggio c'è solo l'imbarazzo della scelta. Enerzona ne ha una varietà impressionante, oltre 11 gusti di barrette da 1 blocco (circa 100 Cal), crackers bilanciati, minirock, chips. Davvero impossibile trovarsi in difficoltà. 

Per il pranzo e la cena, le consigliamo di rifornirsi di buste di insalata mista, da condire con un pizzo di sale, aceto balsamico e un buon cucchiaio di olio extravergine di oliva. Di fianco a questa insalatona metta un secondo di carne bianca (pollo, tacchino) o pesce (tonno, salmone, merluzzo). 

Chiuda il pasto con un frutto grande e uno piccolo. Eviti scrupolosamente i formaggi, preferendo sempre proteine magre. Può anche alternare tofu e tempeh (proteine da soia) alle proteine di origine animale. Le proteine vegetali dei legumi sono da utilizzare in una fase successiva della dieta. 

Non dimentichi mai di masticare bene e a lungo ogni boccone. Non si faccia prendere dalla fretta quando siede a tavola. Gusti ogni boccone. Lasci il tempo (15 minuti circa) al senso di sazietà di arrivare al cervello prima di aver finito il pasto. 

Per quanto riguarda il senso di sazietà, entrano in questo discorso, come colonna portante della stessa dieta a zona, i famosissimi Omega 3. Infatti non esiste dieta a zona senza omega 3. Per cui si metta nell'ordine di idee di acquistare un valido integratore di omega 3 da assumere tutti i giorni. 

In passato abbiamo avuto modo di descrivere in dettaglio i 4 meccanismi principali attraverso cui gli omega 3 favoriscono il buon dimagrimento, non ultimo appunto, il controllo della “fame nervosa” e l'induzione del senso di sazietà (maggiori dettagli qui: omega 3 per dimagrire, vero o falso?). 

In commercio esistono integratori validi, ma devono essere scelti con molta attenzione. Se acquisterà un integratore di omega 3 “qualsiasi”, di dubbia qualità, incerto grado di purezza e concentrazione potrebbe addirittura bloccare il dimagrimento. 

Barry Sears a tal riguardo è molto chiaro, gli omega 3 da acquistare devono essere certificati IFOS e i due principi attivi: gli omega 3 EPA e DHA devono avere una concentrazione almeno del 60% del contenuto della capsula. In proposito possiamo consigliarle un paio di ottimi integratori. 

Il primo gli Omega 3 See Yourself Well. Di questo integratore abbiamo già ampiamente discusso in altri post. Ne abbiamo descritto le caratteristiche, soffermandoci sul fatto che ogni lotto è certificato IFOS, che l'EPA e il DHA raggiungono il 60% e che sono prodotti nella pregiata forma trigliceride. 

Il secondo integratore sono gli Omegavia, omega 3 da poco importati in Italia, che possiedono caratteristiche davvero straordinarie. Infatti oltre ad avere sempre la certificazione IFOS su tutti i lotti, hanno una concentrazione dei principi attivi EPA e DHA che raggiunge addirittura l'80%. 

Ciò significa che una capsula degli Omegavia corrisponde circa a 2 capsule di altri integratori al 60%. Quindi le 4 capsule al giorno di omega 3 indicate da Barry Sears come assunzione “benessere”, si riducono a 2, con ovvi vantaggi sulla semplicità ed economicità di assunzione. 

Può trovare maggiori dettagli sulle caratteristiche di questo nuovo integratore a questo link: http://www.zonaomega3.it/omega-3-omegavia.htm

mercoledì 1 luglio 2015

Prodotti Enerzona in Offerta (ecco il Codice Sconto!)




Oggi trovi i migliori prodotti Enerzona in Offerta a prezzi ancora più scontati! Si! È davvero tempo di sconti sui prodotti Enerzona.

A tutti i nostri affezionati lettori offriamo un esclusivo codice coupon valido solo poche ore per usufruire di un ulteriore sconto immediato di 3 euro sulla vastissima gamma di prodotti enerzona disponibile sul sito: www.zonaomega3.it/enerzona.htm

Ecco il codice coupon che ti regala SUBITO 3 euro di sconto:  2aa65hmp


MA ATTENZIONE! Il codice coupon scade alle ore 23.59 del Dicembre 2015 Dopo non potrai più utilizzarlo! Affrettati!

Come utilizzare il codice coupon? Semplicissimo. Dopo aver riempito il carrello con i prodotti che ti interessano, inserisci il codice coupon nell'apposito campo del carrello. Quindi premi l'immagine delle due freccine che ruotano per aggiornare il totale. Ora poi “andare alla cassa” per effettuare il pagamento con Paypal.





P.S.
Il codice coupon è valido solo poche ore, dopo si disattiverà e non potrà più essere utilizzato. Il consiglio è di approfittarne subito! La pagina delle offerte è la seguente: www.zonaomega3.it/enerzona.htm

giovedì 4 giugno 2015

Omega 3 purissimo...senza ritorno di gusto!


Secondo l'importantissima GEOD (Global Organization for Epa and Dha Omega 3) uno dei motivi per cui le persone smettono di assumere un integratore di Omega 3 è lo spiacevole retrogusto di pesce che può verificarsi dopo l'assunzione delle capsule.

Sempre da una statistica GEOD su un campione di adulti risulta che: da 1 a 5 persone ha retrogusto di pesce dopo aver assunto un integratore di Omega 3, l'11% si astiene dall'utilizzare integratori di omega 3 proprio a causa di questo inconveniente e molti altri non si fidano delle diciture anti reflusso.

Il fatto è che lo stesso identico integratore assunto da 2 persone diverse, può dare reazioni completamente differenti. Una può avere un fastidioso reflusso, l'altra assolutamente no. Ma, allora... esiste un modo per impedire la possibilità di ri-sentire il sapore di pesce?

Certo che si! Ci sono alcuni metodi "fai da te" che possiamo adottare per risolvere questo inconveniente. Ad esempio: 1. congelare le capsule, 2. assumerle poco prima di andare a letto, oppure 3. assuemerle appena prima di un pasto. Purtroppo però nessuno di questi sistemi funziona bene quanto la soluzione adottata da alcune aziende.

Molti produttori infatti hanno da tempo adottato la tecnica di proteggere le capsule con un rivestimento gastro resistente, ciò per ridurre la possibilità del ritorno di sapore di pesce. Ma cosa dicono le statistiche in merito?

Se, come abbiamo affermato all'inizio, il 20% di coloro che assumono integratori di omega 3 privi di rivestimento gastro resistente soffre di ritorno di gusto, ancora un 5% afferma di avere lo stesso fastidioso inconveniente anche con le capsule con rivestimento anti-reflusso, ma... come è possibile?

Per comprendere come ciò possa verificarsi, diamo un'occhiata in che modo il rivestimento delle capsule svolge la sua funzione. Per conferire la gastro resistenza, viene spruzzata sulla superficie esterna della capsula, la sostanza che le impedirà di sciogliersi nell'ambiente acido dello stomaco.

Una volta che la capsula di omega 3 supera lo stomaco e arriva nell'intestino, i liquidi circostanti non sono più acidi, ma virano verso la neutralità. Ora il rivestimento della capsula si scioglie insieme alla capsula e l'olio di pesce con il suo contenuto di omega 3 è rilasciato nell'intestino.

Quindi... dal momento che la capsula con rivestimento gastro resistente - normalmente - non si scioglie nello stomaco, ma nell'intestino, non si dovrebbe verificare alcun ritorno di gusto. Purtroppo non sempre è così. Per quale motivo? Le spiegazioni sono essenzialmente due:

La 1^ chiama in causa la possibilità che il rivestimento sia in qualche modo rovinato, incompleto e pertanto non completamente funzionante. La 2^ invece prende in considerazione la possibilità, non infrequente, che lo stomaco sia meno acido del dovuto...

Come abbiamo detto il rivestimento gastro resistente è spruzzato all'esterno della capsula, quindi è tecnicamente possibile che possa occasionalmente incrinarsi, come la vernice su un muro, ma di fatto, questa è un'eventualità estremamente rara.

Più spesso, come accennato sopra, la radice del problema è da ricondurre alla mancata capacità dello stomaco di produrre un corretto grado di acidità. Per comprendere meglio questa eventualità, dobbiamo sapere che l'acidità (o pH) è misurata su una scala che va da 0 a 14.

Zero corrisponde al massimo grado di acidità, 14 al massimo grado di alcalinità (l'esatto opposto dell'acidità) e 7 alla neutralità (assenza sia di acidità che di alcalinità).  A titolo di esempio:

  • l'acido cloridrico (prodotto dallo stomaco) è quasi zero
  • l'acido presente nelle batterie è vicino a 1
  • il grado di acidità della coca cola è circa 2
  • aceto e succo di limone sono circa 3
  • il vino circa 4
  • il caffè circa 5
  • l'acqua piovana circa 6
  • l'acqua pura ha un ph di 7
  • l'acqua di mare è circa 8
  • il bicarbonato di sodio circa 9
  • gli antiacidi hanno un ph di circa 10
  • la magnesia circa 11
  • i pulitori per il forno sono circa 13
  • l'idrossido di sodio (la soda caustica) circa 14
Allora... lo stomaco in condizioni di salute produce una grado di acidità che corrisponde a un pH di circa 1 o 2, grosso modo lo stesso livello di acidità presente come dicevamo nelle batterie. L'acidità gastrica ha lo scopo di preparare il cibo alla successiva digestione.


Ma... ecco l'amara sorpresa. Purtroppo molte persone, senza rendersene conto, non producono un corretto grado di acidità nello stomaco. E le ragioni possono essere molteplici:
  • età 
  • stress
  • ridotta funzionalità della tiroide
  • squilibri nutrizionali
  • infezione da helicobacter pilory
  • anemia perniciosa
  • uso prolungato di farmaci per il bruciore gastrico (antiacidi)
Ebbene, la mancata produzione da parte dello stomaco della corretto livello di acidità, porta a una condizione nota come ipocloridria. In questo caso il pH può salire fino a 4 o 5 o addirittura 7. Gli antiacidi spesso utilizzati per i bruciori di stomaco possono provocare questo inconveniente.

Cosa accade al rivestimento anti retrogusto delle capsule di omega 3 quando nello stomaco non è presente il giusto grado di acidità? Poichè il rivestimento è fatto proprio per proteggere la capsula dall'acidità dello stomaco e per dissolversi nell'ambiente non acido (alcalino) dell'intestino...

...qualora il pH dello stomaco dovesse superare il valore soglia di 3,5... il rivestimento della capsula inizierà a dissolversi, provocando così la liberazione di olio di pesce già all'interno dello stomaco, con la possibile conseguenza del ritorno di gusto per le successive 2-3 ore.

Un non corretto grado di acidità gastrica non è una condizione auspicabile, e se l'assunzione di una capsula protetta da rivestimento gastro resistente naturale è sempre seguita da sensazione di ritorno di gusto, questa è la spia che lo stomaco non fa il suo dovere. È il caso di chiarire il motivo rivolgendosi al proprio medico.

Ciò detto, esistono comunque delle soluzioni – temporanee – per evitare e ridurre al minimo la possibilità che anche l'ingestione della capsula di omega 3 gastro protetta sia seguita da ritorno di gusto. Vediamone alcune in dettaglio:

  • Bere succo d'arancia (il cui pH è di circa 3,5). Con questo metodo occorre bere dai 180 ai 240 ml di succo d'arancia ogni ora per 3 ore. Questa soluzione non è molto pratica, specialmente quando si deve ricorrere ad essa ad ogni assunzione di omega 3. 
  • Assumere mezzo cucchiaino di acido ascorbico (vitamina C) in polvere mescolato in 240 ml d'acqua e sorseggiarlo ogni ora per 3 ore. Questo metodo però può dare fastidi di stomaco.
  • Aceto di mele. Tecnica simile a quella dell'assunzione di acido ascorbico, ma non indicata in coloro che soffrono di intolleranza al lievito.
Quelli descritti sono sistemi per rendere più acido il contenuto dello stomaco e quindi per mantenere intatta la capsula fino al suo arrivo nell'intestino dove deve sciogliersi. La soluzione del problema però è soltanto rimandata, in quanto è necessario individuare e risolvere alla radice le cause della ridotta acidità dello stomaco.

Avere uno stomaco che non produce un corretto grado di acidità espone l'organismo a diversi rischi: ad esempio carenze nutrizionali. Inoltre se uno stomaco sano è un ambiente ostile per la maggior parte dei batteri, una riduzione della sua fisiologica acidità può aprire le porte a infezioni batteriche.

Concludiamo dicendo che se l'assunzione di capsule di omega 3, con rivesti gastro resistente è accompagnata da ritorno di gusto, deve spingerci a comprenderne le cause. Risolverle produrrà apprezzabili benefici non solo sulla digestione, ma anche sul nostro benessere globale.

Attenzione! Omegavia è un integratore di omega 3 certificato IFOS prodotto con rivestimento gastro resistente naturale. E' adatto per coloro che soffrono della fastidiosa sensazione di ritorno di gusto come descritto nel post. Provalo subito approfittando dell'Offerta Prova in scadenza! Clicca qui!

sabato 21 febbraio 2015

Aloe Vera Succo e Gel. Tutti i benefici!


Ecco una delle piante più comuni e facili da coltivare in giardino o in terrazzo! L'Aloe vera, oltre al suo uso ornamentale, può essere usata come rimedio naturale in numerose occasioni in quanto pianta davvero ricca di numerose proprietà benefiche e salutari.

L'aloe vera (Aloe barbadensis Miller) è una specie di aloe a portamento arbustivo che può raggiungere fino al metro di altezza. È una pianta che cresce in climi caldi e secchi ed è perciò coltivata maggiormente in Africa, Australia, America centrale e meridionale.

Anche alcuni paesi mediterranei offrono le condizioni adatte alla sua coltivazione, infatti numerose colture sono comparse negli ultimi anni anche in Italia meridionale, Spagna, Grecia ed Israele. Il maggiore produttore a livello mondiale è la Repubblica Dominicana, paese che ha fatto della produzione dell'Aloe gel uno dei suoi punti di forza commerciali.

La caratteristica principale della pianta è quella di avere foglie larghe e carnose che racchiudono un particolare gel, "componente segreto", utilizzato ormai in tutto il mondo per alleviare fastidi e disturbi di vario genere.

Le numerose proprietà benefiche dell'aloe vera sono conosciute fin dai tempi più antichi, quando questa era considerata una vera e propria pianta magica. Alcune tavolette di argilla datate 2000 a.C. rinvenute in oriente ne hanno dimostrato l'uso presso le civiltà mesopotamiche.

È noto che gli antichi egizi la utilizzavano come cicatrizzante, per la cura dell'igiene e come preparato per l'imbalsamazione. Anche nella Bibbia si possono trovare chiari riferimenti all'uso dell'aloe vera come pianta aromatica o per la preparazione di unguenti.

L'uso dell'aloe vera come rimedio naturale è giunto fino ai giorni nostri e le sue applicazioni si rivelano particolarmente efficaci in situazioni molto diverse. Innanzitutto, contenendo un numero impressionante di sostanze nutritive (vitamine, amminoacidi, minerali ed enzimi), è un ottimo integratore alimentare di largo impiego per il benessere.

Grazie alla sua azione depurativa, l'aloe vera è usata sempre più frequentemente anche per eliminare le tossine dall'organismo e creare una vera e propria barriera protettiva contro l'assorbimento di sostanze dannose. Le sue proprietà ne fanno un ottimo rimedio per alleviare dolori da ustione, aiutare la cicatrizzazione delle ferite e in generale lenire gonfiori e arrossamenti cutanei.

L'aloe vera è spesso usata come aiuto naturale anche in caso di disturbi dell'apparato gastrointestinale (gastrite, bruciore di stomaco, colon irritabile) e per lenire gli effetti di terapie importanti come la radio e la chemioterapia.

Anche l'uso dell'aloe vera in cosmesi è molto frequente e proficuo. Viene infatti abbondantemente utilizzata dall'industria della bellezza per l'azione benefica che ha su pelle (azione idratante, protettiva ed emolliente), capelli (azione protettiva del cuoio capelluto) e gengive (azione cicatrizzante e lenitiva).

I benefici dell'aloe vera sono così numerosi che è sempre più facile reperirla in commercio sotto forma di gel (per uso esterno) o succo (per uso interno). Prima di acquistarla bisogna però prestare molta attenzione e scegliere sempre prodotti di altissima qualità, garantiti per concentrazione e purezza.

La gamma all'Aloe Vera Esi offre una delle più ampie scelte di prodotti a base di aloe presenti sul mercato. Non solo succo e gel di aloe vera ma anche preparazioni innovative che uniscono alle proprietà benefiche di questa straordinaria pianta le proprietà di altri principi naturali sempre rigorosamente provenienti da Madre Natura.

L'Aloe Vera Esi con Succo di Mirtillo unisce ai benefici dell'aloe l'azione antiossidante del mirtillo, mentre Aloe Vera Colon Cleanse potenzia le azioni benefiche della pianta con le fibre prebiotiche e la liquirizia, per un'azione più incisiva sull'apparato intestinale.

Un vero e proprio concentrato di principi attivi e antiossidanti è invece il succo Aloe Vera con Arancia Rossa mentre il succo Aloe Vera + Noni combina le proprietà benefiche dell'aloe a quelle salutari ed energizzanti delle bacche di mirtillo e del Noni.

Ma non parliamo solo di succhi. La vasta gamma di prodotti Esi comprende anche diverse soluzioni a base di gel:

- Aloe Vera Gel Puro al 99,9%: per idratare e nutrire la pelle e per alleviare il dolore causato da irritazioni, arrossamenti o scottature;

- Aloe Vera Gel Esi Argan: unisce le proprietà idratanti dell'aloe vera a quella anti-age e anti-smagliature dell'olio di argan;

- Aloe Vera Gel + Vitamina E + Tea Tree Oil: idrata e protegge la pelle a 360° grazie all'azione antimicrobica del Tea Tree Oil.

E ancora un'ampia scelta di prodotti per l'igiene orale sempre a base di aloe vera:

- dentifrici: Aloe Fresh Esi Smile (azione lenitiva e sbiancante naturale), Aloe Fresh Pasta Sbiancante (azione pulente non aggressiva per lo smalto), Aloe Fresh Sensitive (azione astringente e rinfrescante naturale), Aloe Fresh Gel Menta Crystal (azione anti-infiammatoria e antisettica naturale), Aloe Fresh Gel Retard Whitening (azione schiarente e preventiva della carie);

- collutorio: Aloe Fresh Esi Collutorio (azione antibatterica e protettiva di denti e gengive) spray: "Alito Fresco" Spray (spiccata azione anti-alitosi)

Per finire non può mancare tra i prodotti all'Aloe Vera Esi un innovativo integratore alimentare: Aloe Vera Esi "Ovalette", integratore 100% naturale sotto forma di compresse che stimola il corretto funzionamento del sistema digerente, depura l'organismo e garantisce il benessere della gola.

Gli ottimi prodotti Aloe Vera Esi sono in Sconto e proposti in Offerta prova per poco tempo ancora a questo link: www.zonaomega3.it Inoltre tutti i nuovi clienti hanno la possibilità di iscriversi Gratis alla newsletter per ricevere subito un buono sconto di 3 euro! Tutti i dettagli a questo link: Clicca QUI